L'ISTITUTO INFORMA
3 Ottobre 2020
PI SP S1 S2 AF N

La CEI sostiene la libertà di scelta educativa delle famiglie

Accolte tutte le domande di borse di studio da parte della Conferenza Episcopale Italiana

La Conferenza Episcopale Italiana ad aprile scorso ha messo a disposizione delle famiglie 20.000 borse di studio per sostenere il pagamento delle rette che le scuole pubbliche paritarie secondarie di primo e secondo grado sono costrette a chiedere alle famiglie.
Si tratta di un impegno ingente, giunto in un momento nel quale oltre 100 scuole pubbliche paritarie sono state costrette a chiudere: le famiglie in difficoltà lavorative a causa del prolungato lockdown non hanno potuto sostenere i costi derivanti dall’aver scelto una scuola non statale.

Il Collegio Vescovile Balbi Valier, da parte sua, consapevole della fatica economica che le famiglie stanno attraversano in questo periodo, le ha subito informate di questa possibilità e all'inizio di questo nuovo anno scolastico è prontamente giunta la buona notizia: delle 16 le famiglie che ne hanno fatto richiesta, tutte hanno visto accolta la loro domanda.
Il contributo della CEI è arrivato in questi giorni alla scuola e presto sarà inoltrato alle famiglie.
"Un segno molto importante di vicinanza alle famiglie - comunica il Direttore del Collegio prof. Stefano Uliana - che evidenzia quanto la comunità ecclesiale sia sempre attenta a sostenere il cammino formativo ed educativo dei giovani e la libertà di scelta educativa delle famiglie, un diritto costituzionale oggi ancora da garantire”.

Il cammino di questo anno scolastico sarà certamente imprevedibile, ma con l’aiuto di tutti anche queste realtà educative potranno continuare ad offrire il loro contributo ai giovani, alle famiglie e alle comunità.

Leggi la notizia su QDPNews!
TORNA ALLA LISTA

Il nostro sito Web usa i cookie per migliorare l'esperienza online, continuando la navigazione ne autorizzi l'uso.

OK, PROSEGUI PIÙ INFO