IL COLLEGIO VESCOVILE

L'ISTITUTO

«Lo scopo di un Collegio Vescovile è quello di formare cittadini onesti, autenticamente ispirati ai valori evangelici del cristianesimo, capaci di pensare alla propria vita come un dono che si fa dono ed essere, in futuro, dono per la vita della società e della Chiesa»
S.E. Mons. Corrado Pizziolo, Vescovo di Vittorio Veneto

UNA SCELTA DI VALORE

Tutte le scelte educative del Collegio Vescovile Balbi Valier esprimono i nostri valori.
Gli studenti sono accompagnati nel loro percorso di crescita dai docenti e stimolati a sviluppare le diverse dimensioni che costituiscono la persona: intellettuale, affettiva, morale e spirituale. Ciascun allievo è indirizzato e sostenuto nella ricerca del meglio di sé, per conseguire il più ampio sviluppo della propria personalità, delle proprie competenze e per rendersi capace di assumersi responsabilità.

Principi fondamentali per la formazione dello studente

Centralità dell’alunno in quanto persona.

Consapevolezza di sè, degli altri, del mondo.

Formazione del cittadino attraverso i valori di giustizia, rispetto, pace, solidarietà e tolleranza.

AMBIENTI E SERVIZI

L’istituto occupa edifici costruiti appositamente per svolgere attività educative e formative.

La sua collocazione urbana lo rende facilmente raggiungibile dagli studenti attraverso i servizi di trasporto pubblici con fermate direttamente davanti all'istituto o nelle sue immediate vicinanze.

La struttura dispone di: 5 aule LIM; 1 aula informatica; aula di Arte, aula di Musica, Laboratorio di mineralogia, Palestra, cortile interno, rete wi-fi e videosorveglianza esterna.

Oltre alle aule funzionali alle attività scolastiche, la struttura ospita gli uffici di Presidenza e di Direzione generale dell’Ente, l’Ufficio per il Coordinamento didattico delle Scuole, la Segreteria didattica e amministrativa.

Negli orari di inizio e termine delle lezioni la scuola si avvale del servizio “Nonno vigile” sostenuto dal Comune di Pieve di Soligo.

Il servizio mensa è affidato alla “Cooperativa Sociale San Gregorio” di Valdobbiadene: i menù sono curati da esperti esterni alla scuola, secondo le linee guida della Regione Veneto; una specifica attenzione è posta alle esigenze alimentari particolari. La qualità del servizio è monitorata dal Comitato dei genitori.

Gallery

LA NOSTRA STORIA

Il cammino del Collegio Vescovile “Balbi Valier”, grazie alla dedizione di tanti sacerdoti e laici, è stato segnato da un continuo rinnovamento nelle strutture e negli indirizzi scolastici. Attualmente, continua la sua duplice opera didattico-educativa attraverso l’attività di Scuola Paritaria per la Primaria e la Secondaria di primo grado.

1832

Sorge a Pieve di Soligo, per volontà di un nobile veneziano, il conte Gerolamo Maria Balbi Valier, l’Istituto Femminile di Carità per ragazze orfane.
- Foto dall'Archivio FAST della Princia di Treviso -
https://www.balbivalier.it/wp-content/uploads/2019/06/XIXsec_PiazzaPieve-500x352.jpg

1923

Cambiata la situazione sociale e venuta meno la finalità dell’opera, l’ampio edificio è affidato ai Padri Cavanis di Venezia che lo trasformano in Scuola Media, a servizio della popolazione locale. https://www.balbivalier.it/wp-content/uploads/2019/06/1923-500x352.jpg

1926

All’iniziativa dei Padri Cavanis, per interessamento e volontà del Vescovo di Vittorio Veneto S.E. Mons. Eugenio Beccegato, subentra la Diocesi che continua l’attività scolastica, completandola con il convitto. https://www.balbivalier.it/wp-content/uploads/2019/06/1926-500x341.jpg

1927
2 Luglio

Viene sottoscritta la concessione degli immobili al Vescovo pro tempore della Diocesi di Ceneda... Nasce il “Collegio Vescovile Balbi-Valier”. https://www.balbivalier.it/wp-content/uploads/2019/06/1927-500x329.jpg

1944

Il Collegio viene incendiato e distrutto dai nazifascisti per rappresaglia. https://www.balbivalier.it/wp-content/uploads/2019/06/1944_Incendio-500x319.jpg

1946

Riprendono delle attività scolastiche dopo la ricostruzione dell’edificio avvenuta per volontà del Vescovo-Amministratore Apostolico di Vittorio Veneto S.E. Mons. Giuseppe Zaffonato. https://www.balbivalier.it/wp-content/uploads/2019/06/1946-500x359.jpg

1962

S.E. Mons. Albino Luciani, per unanime volontà dei sindaci del Quartier del Piave e della Vallata, ottiene l’autorizzazione dalla Sacra Congregatio de Seminariis et Studiorum universitatibus all’apertura dell’Istituto Tecnico Commerciale. https://www.balbivalier.it/wp-content/uploads/2019/06/1962-500x348.jpg

1973
2 giugno

Il Comune di Pieve di Soligo conferisce la medaglia d’Oro “al Collegio Balbi Valier benemerito della cultura, dell’assistenza e dell’educazione” https://www.balbivalier.it/wp-content/uploads/2019/06/1973-500x341.jpg

2000
1° Settembre

Unitamente all’avvio della Scuola Elementare (ora scuola Primaria), e alla nuova normativa sull’autonomia e sulla parità scolastica, anche la Scuola Media (ora Scuola Secondaria di Primo Grado) ottiene il riconoscimento della Parità. https://www.balbivalier.it/wp-content/uploads/2019/06/2000-500x323.jpg

2010
31 agosto

Viene istituita in Persona Giuridica di diritto privato la “Fondazione Balbi Valier” a seguito di ricognizione dello statuto giuridico dell’IPAB “Istituti Pii Balbi Valier”. https://www.balbivalier.it/wp-content/uploads/2019/06/2010-500x300.jpg

2017
2 Luglio

Il Vescovo di Vittorio Veneto S. E. Mons. Corrado Pizziolo erige l’Ente ecclesiastico “Collegio Vescovile Balbi Valier” - già istituito in data 2 luglio 1927 da S.E. Mons. Eugenio Beccegato Vescovo di Ceneda. https://www.balbivalier.it/wp-content/uploads/2019/06/2017_2luglio-500x375.jpg

Il nostro sito Web usa i cookie per migliorare l'esperienza online, continuando la navigazione ne autorizzi l'uso.

OK, PROSEGUI PIÙ INFO